Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 17 Settembre 2020 15:25

“Notte dei LIBRI a Pescara - parole e voci d’autore”

Scritto da nefer

Con Beniamino Cardines, Rosetta Clissa e tanti autori della letteratura d'Abruzzo. Presenta Angela Curatolo. Musica Maestro Fioccola.

Domenica 20 settembre presso l’AURUM, a partire dalle ore 21, nel suggestivo scenario di Piazzale Michelucci si terrà l’evento “Notte dei LIBRI a Pescara - parole e voci d’autore” promosso dalla cooperativa sociale La Minerva, in collaborazione con Edizioni Masciulli, a cura di Beniamino Cardines, Rosetta Clissa.

"Un evento – così l’assessore alla cultura Maria Rita Paoni Saccone – che rafforza la vocazione di Pescara, sempre attenta alle manifestazioni letterarie e non a caso entrata autorevolmente nel novero delle città nelle quali si legge di più".

Ospiti della serata scrittori e scrittrici tra le più significative voci della nuova letteratura in Abruzzo, alcune delle quali già affermate e riconosciute a livello nazionale: Beniamino Cardines, Luca Pompei, Dimitri Ruggeri, Rosetta Clissa, Alfredo Scogna, Gabriele Di Camillo, Lucia Magistro, Silvia Elena Di Donato, Claudia Ruscitti, Almanacca, Antonio Corradi, Marco Battista, Caterina Franchetta, Barbara De Filippis, Simona Novacco, Andrea Verrocchio, Manuela Di Dalmazi, Giancarlo Bozzetta, Sergio Mancini, Alessandro Febo, Andrea Buccella, Mizar Mahira Specchio, Giovanna Ferri, Claudio Spinosa.

Con la partecipazione di Angela Curatolo (giornalista impegnata sui temi della cultura) e il Maestro Gennaro Fioccola. Installazioni scultoree a cura degli artisti Raffaella Bonazzoli, OTECA (Sandro Aceto) e Zopito De Fabritiis che trasformeranno il palcoscenico in un “giardino scultura”.

Un progetto che vuole promuovere la lettura presso le nuove generazioni, rendere possibile l’incontro con gli autori le autrici e la loro scrittura. Ascoltare dal vivo testi di narrativa, poesie, interviste, quindi fruire della letteratura, avvicinandola al pubblico. In caso di maltempo l’evento si terrà nella Sala d’Annunzio. Ricorda l’uso delle mascherine e l’osservanza delle regole di distanziamento sociale