Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 28 Settembre 2020 18:35

G.E.P. La scoperta di collezioni e documenti all'Archivio di Stato di Pescara

Scritto da rednez

Giornata del Patrimio Europeo. L' Archivio di Stato di Pescara ha partecipato all'evento nazionale del MiBACT presentando in contemporanea due significativi eventi.

“STORIA E ORIGINI DELLO STATO CIVILE NAPOLEONICO” e la mostra “GLI OLIVIERI FRA I DUE MONDI”.

Numerosi gli intervenuti tra questi il Prefetto di Pescara dott. Giancarlo DI VINCENZO, l'ex procuratore Nicola TRIFUOGGI, l'Assessore del Comune di Pescara Patrizia MARTELLI, il Consigliere Regionale Vincenzo D'INCECCO, l'Avv.e ricercatore Loris DI GIOVANNI, la Consigliera Annabruna GIANSANTE, il collezionista Stefano MUCCIANTE, il ricercatore Prof. Antonio FARCHIONE e tanti altri tra studiosi, studenti e semplici curiosi accolti dal personale dell'Archivio di Stato di Pescara che anche in tempo di COVID19 hanno dato il massimo per poter permettere la riuscita di questa giornata lavorando con amore e dedizione al servizio. Quest'anno, “Le Giornate Europee del Patrimonio ” sono state dedicate all'educazione il tema “Imparare per la vita” è lo slogan scelto dal MiBACT, prendendo spunto da quello proposto dal Consiglio d’Europa “Heritage and Education – Learning for Life”, per richiamare i benefici che derivano dalla esperienza culturale e dalla trasmissione delle conoscenze nella moderna società.

Per la “STORIA E ORIGINI DELLO STATO CIVILE NAPOLEONICO” ...Come e quando nasce lo Stato Civile.

“Il generalissimo Napoleone Bonaparte emanò il decreto 29 ottobre 1808, n.198 in applicazione del codice a lui intestato e nacque lo Stato civile, il Catasto, l’Intendenza poi Prefettura, i Giudicati di pace ecc. ecc. con l’intento di porre fine ai retaggi di matrice feudale ancora imperanti... Sono stati presentati al pubblico dal “Fondo Archivistico dello Stato Civile” i primi Registri degli Atti di Nascita e dei Matrimoni dei Comuni di Città Sant'Angelo anno 1809 , Caramanico anni 1809 e 1810, Castellammare 1809 e 1813/1814, Cepagatti 1809/1810 e Pescara 1809. Inoltre, la Raccolta delle leggi e decreti del Regno di Napoli 1806/1810.

Le mappe topografiche della Provincia di Abruzzo Ulteriore e quella della Abruzzo Citeriore tratte dall'Atlante Geografico dell'Italia. Tanta curiosità ed interesse da parte degli intervenuti per il sito della D.G.A. Direzione Generale Archivi del MiBACT “Antenati” In questa sezione del Portale è possibile interrogare la banca dati dei nomi estratti dai registri dello stato civile ricercando il nome di battesimo o i cognomi; il Comune, o località, di nascita o di residenza, e un arco cronologico definito: la ricerca può essere svolta anche su uno solo di questi campi ma diventa tanto più efficace quanti più dati vengono inseriti. un vero e proprio registro online.

Tanto interesse anche per la mostra storico documentaria presentata nelle sale espositive “GLI OLIVIERI FRA I DUE MONDI” da uno dei curatori l'Avv. Loris Di Giovanni Nella mostra vengono esposti e studiati documenti appartenenti alla collezione privata di Corrado Anelli (collezionista e valente restauratore teramano) e all’Archivio di Stato di Pescara (Fondo de Felici suddivisi in diverse sezioni: il periodo che va dal 1848, con la partecipazione dei fratelli Olivieri alla seconda guerra d’Indipendenza, al 1853, data della loro prima presenza in Argentina, quello successivo della seconda presenza in Sud America.

La mostra è stata curata dagli storici e ricercatori Elso Simone Serpentini , Loris Di Giovanni e da Silvia Cancelli, già responsabile dell'Archivio Storico del Comune di Pianella, con il contributo di AnnaBruna Giansante di Cultour Pianella ed il patrocinio del Comune di Caramanico e del FAI Abruzzo