Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Lunedì, 01 Febbraio 2021 19:29

Abruzzo. Vaccinato 89% del personale sanitario e potenziato Covid Hospital di Pescara.

161 positivi su oltre 10mila test

 

 Marsilio, potenziato il Covid-Hospital di Pescara

Sono stati inaugurati questa mattina i nuovi studi medici e gli spogliatoi del Covid Hospital di Pescara. Alla cerimonia, che si è svolta presso il presidio ospedaliero Spirito Santo, hanno partecipato il Presidente Marco Marsilio, l'Assessore alla sanità Nicoletta Verì e il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri. I due interventi - dei dieci in programma nella Asl di Pescara - sono finalizzati al potenziamento dei servizi sanitari, in relazione all'emergenza epidemiologica. La gestione delle procedure di progettazione e appalto è stata curata dall'Aric, nell'ambito del piano nazionale del Ministero della Sanità e della struttura commissariale di Arcuri, in sinergia con la Asl di Pescara. "Gli interventi stanno andando avanti con celerità - ha spiegato il Presidente Marco Marsilio - e quelli che inauguriamo oggi sono i primi e peraltro in anticipo rispetto ai tempi contrattuali; questo - prosegue il Presidente - è la dimostrazione che si può lavorare in emergenza con poteri speciali e mantenendo allo stesso tempo trasparenza, economicità ed efficacia nella realizzazione delle opere pubbliche. Gli interventi - aggiunge Marsilio - rappresentano un tassello ulteriore volto a potenziare il Covid-Hospital che rappresenta il fiore all'occhiello per Pescara e per l'intero Abruzzo. Ringrazio per il lavoro portato avanti le Asl e l'Aric. E' la  dimostrazione che siamo in grado di agire e che averci dato la  delega e' stato un buon affare anche per il Commissario Arcuri e  lo Stato che vede spesi bene i suoi soldi e realizzati interventi in tempo utile". Le opere riguardano la realizzazione di studi medici (302.427,95 euro) e spogliatoi per il personale sanitario (173.901,59 euro) in servizio nella terapia intensiva e sub-intensiva.

Verì, vaccinato 89% del personale sanitario

"Stiamo rispettando il cronoprogramma degli interventi messi in campo per potenziare la rete covid sul territorio abruzzese. Altre opere saranno concluse nei prossimi giorni". Lo afferma l'assessore alla sanità Nicoletta Verì, che questa mattina è intervenuta alla cerimonia di inaugurazione dei nuovi spazi del Covid-Hospital di Pescara che ospiteranno studi medici e spogliatoi per il personale in servizio nella terapia intensiva e sub-intensiva. E sui vaccini, l'assessore alla sanità ha chiarito: "Siamo quelli che hanno vaccinato il maggior numero di sanitari e medici. Vuol dire che abbiamo seguito in modo preciso le norme e le raccomandazioni da parte del ministero". Secondo una elaborazione della Fondazione Gimbe, fatta sui dati del Ministero della Salute, l'89% delle dosi di vaccino sono state somministrate a operatori sanitari e sociosanitari: è la percentuale più alta d'Italia che si completa con il 3% destinato agli ospiti delle Rsa e l'8% al personale non sanitario. Sulla prossima campagna di vaccinazione, quella rivolta agli over 80, i fragili e i disabili, l'assessore ha annunciato che si terrà «domani un tavolo di programmazione e valutazione per far sì che venga fuori un calendario preciso. Aspettiamo l'arrivo di nuove dosi. Mi sono sentita questa mattina con referente regionale, e in base a questo e il numero di manifestazioni d'interesse uscirà una calendario".

I dati di oggi

Sono complessivamente 43007 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 161 nuovi casi (di età compresa tra 1 mese e 96 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 37, di cui 1 in provincia dell’Aquila, 13 in provincia di Pescara, 22 in provincia di Chieti e 1 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 nuovi casi e sale a 1470 (di età compresa tra 74 e 97 anni, 1 in provincia di Pescara, 1 in provincia dell’Aquila e 1 in provincia di Teramo).

Del totale odierno 1 caso è riferito a decesso avvenuto nei giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 31101 dimessi/guariti (+209 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10436 (-51 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 623041 tamponi molecolari (+1376 rispetto a ieri) e 77943 test antigenici (+9582 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 1.4 per cento. 401 pazienti (+18 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 47 (+1 rispetto a ieri con 4 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9988 (-70 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 12171 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+7 rispetto a ieri), 9828 in provincia di Chieti (+80), 9355 in provincia di Pescara (+65), 11110 in provincia di Teramo (+9), 364 fuori regione (invariato) e 179 (invariato) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

chiacchiere da ape