Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

 
 

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /home/uuzh1fd9/domains/giornaledimontesilvano.com/public_html/images/villataranto

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/villataranto

Mercoledì, 13 Gennaio 2016 16:29

Turismo accessibile - " Quanto ci piacciono i sorrisi!" - video

Lo spot Diritti Diretti contro la tristezza

Siamo abituati a essere sommersi dalla malinconia e dalla rabbia quando si parla di accessibilità. Da parole come solidarietà, emotività, ammirazione, obbligo di legge ecc. Troppo spesso si dimentica la bellezza dell’essere liberi e accolti dal mondo circostante, qualsiasi sia il periodo o la condizione che la vita ci sta proponendo.

 È questo il senso del video "Quanto ci piacciono i sorrisi!" targato Diritti Diretti (www.dirittidiretti.it): onlus che, dal 2008, propone attività che evidenziano come l'accessibilità renda un territorio sicuro, confortevole e attraente per tutti, avendo anche un buon ritorno economico nelle varie tipologie di turismo: culturale, enogastronomico, sportivo, congressuale, balneare, montano, termale, scolastico, religioso ecc. Si parte dal sorriso di 10 persone: Angela, Carlo, Paola, Antonella, Fernando, Silvia, Marco, Sabina, Luisella e Sophia. Sono volti gioiosi proposti allo spettatore senza rivelargli il perché di quest'allegria. Soltanto dopo 28 secondi, infatti, si afferra che sorridono perché: Angela usa una carrozzina e può entrare in un bar senza ostacoli; Carlo è cieco e può godersi le opere del museo senza limiti; Paola può visitare una mostra con gli amici anche se usa le stampelle; Antonella può andare a fare shopping anche se la sua bambina usa ancora il passeggino; Fernando può viaggiare col bus liberamente sulla sua sedia a rotelle; Silvia è sorda e può godersi una visita al museo; Marco può portare grossi trolley quando viaggia; Sabina può gustare cibi e bevande assieme a tutti i suoi amici, grazie a ristoranti capaci di accogliere ogni persona con particolari scelte, allergie o intolleranze alimentari; Luisella può, alla sua non più giovane età, spingere pesanti carrelli quando va a fare la spesa da sola; Sophia può giocare all'aria aperta assieme ai suoi amici, grazie al parco gioco inclusivo. Oltre che promuovere la mission dell’associazione, l'obiettivo di "Quanto ci piacciono i sorrisi!" è quello di trasformare la curiosità iniziale in interesse, passione e partecipazione al fine di:

1. avvicinare il cosiddetto 'turista medio' alla cultura dell'accessibilità - Troppi non sanno di aver bisogno di particolari prodotti, strutture, programmi e servizi malgrado il turismo accessibile riguardi anche loro perché, magari, hanno: bambini nei passeggini, persone con allergie o intolleranze alimentari in famiglia, genitori anziani, grossi trolley quando viaggiano, pesanti carrelli da spingere quando vanno a fare la spesa ecc. 

2. mostrare a manager pubblici e privati come l'accessibilità possa migliorare un territorio e la sua offerta turistico-culturale (pubblica e privata), con notevoli progressi sulla vivibilità delle persone che lo visitano/abitano oltre che sui profitti per il mondo delle imprese. 

“Quanto ci piacciono i sorrisi! In una città accessibile – recita la voce narrante – è più facile sorridere. Ecco perché supportiamo le amministrazioni pubbliche e gli imprenditori che vogliono aprirsi a tutti. Così sorrideranno sempre più persone. E anche l'economia. Diritti Diretti progetta, insegna e comunica il turismo accessibile. Diritti Diretti, perché il mondo è di tutti”.

Ultima modifica il Mercoledì, 13 Gennaio 2016 16:36
 

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233016