Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Sabato, 19 Marzo 2022 14:23

Pescara/Marziani dal fioraio: sport femminile e calcio a 5.

Beniamino Cardines e Francesca Di Giuseppe hanno presentato una mattina in piazza Muzii dedcata al calcio femminile. Grande successo e complimenti.

Prossimi incontri da calendario: 26 marzo e 2 aprile 2022 a Pescara

Oggi,19 marzo incontro interessante con tanti ospiti presentati da Beniamino Carines e Francesca Di Giuseppe, postcalcium.it “sport al femminile”. Presenti Adamo Scurti (Presidente Commissione Sport Comune di Pescara), Michele Galanti (Responsabile Scuola Calcio Femminile Magister di Montesilvano), Margherita Sassi (Psicologa dello sport e autrice de “La regola del libero” Ed.Scatole Parlanti), Angelo Nicolò (Presidente Gladius Pescara – Centro Tecnico AC Milan), Calciatrici del Nora Calcio femminile C5 (Giulia Trabucco, capitano; Letizia Mancini, vice capitano; Claudia Impallatore, portiere). Non poteva mancare Giancarlo Marchegiani, il fioraio che ospita la kermesse del mattino.

Francesca Di Giuseppe, esperta nel giornalismo sportivo, autrice del libro L'evoluzione del calcio femminile, che è già storia della letteratura sportiva, con maestria e conoscenza della materia, ha intervistato gli ospiti centrando quello che è il problema nel movimento femminile sportivo: il diverso trattamento economico e le poche opportunità per le ragazze di intraprendere sport che sono stati da sempre ad appannaggio degli uomini. Da Scurti ai vari ospiti si è riusciti a operare un focus sull'attuale situazione, anche attraverso la testimonianza delle tre atlete del calcio a 5.

Marziani dal Fioraio porta la letteratura e cultura dove non sono mai state. Tanta socialità e comunicazione in tempi difficili. “MARZIANI… dal parrucchiere”, “MARZIANI… on the beach”, “MARZIANI… a San Vito” e “MARZIANI… a Bolognano” - il progetto è pensato per promuovere e sostenere la letteratura, l’editoria e la cultura dell’incontro. "Crediamo nella letteratura come portatrice di valori umani condivisi. Valori che hanno radici profonde e cuore nella cultura della relazione, del dialogo, del confronto. Valori che costruiscono l’irrinunciabile dimensione sociale a cui ogni cittadino e cittadina dovrebbe tendere." Spiega Beniamino Cardines, ideatore e direttore culturale: “Se è vero che la letteratura aiuta a vivere e ad affrontare meglio la vita e le storie della vita, allora promuoverla nelle piazze, nei vicoli, nei luoghi inconsueti della Città e presso le nuove generazioni, diventa un’azione culturale socialmente utile. Germiniamo una coscienza sociale se contribuiamo al bene comune di tutta la società e del suo futuro. Questo agire, attraverso la lettura e la cultura letteraria, diventa quanto di più urgente, in un momento in cui il linguaggio si impoverisce e tutto sembra svanire, dematerializzarsi a favore della comunicazione digitale. Con Angela Curatolo, Francesca Di Giuseppe, Carmen Padalino, Franca Berardi, Guia Marinelli e Simona Fagnani, Annamaria Acunzo, abbiamo immaginato un programma #culturespontanee che fosse svincolato e libero da convenzioni culturali. ”

 

Ultima modifica il Sabato, 19 Marzo 2022 14:43

chiacchiere da ape