Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Giovedì, 24 Marzo 2022 13:13

Montesilvano. Commissione su ex discarica Villa Carmine. Regione convocata ma assente.

Scritto da A.C.

In Commissione vigilanza e garanzia presente solo Francesco Di Pasquale con delega all'ambiente.

Un luogo che deve essere messo al centro dell'attenzione, l'ex discarica di Villa Carmine sul fiume Saline, ancora in sicurezza provvisoria, eppure Arap, l'Arta, la Regione Abruzzo e l'assessore della Regione Abruzzo delegato all'ambiente non hanno ritenuto importante dare delle risposte sulle decisioni future.

Sono tre i modi di operare per eliminare o definire il problema di metri di verticali di rifiuti, con spese di diverse entità. E si ignorano se ci siano ancora le somme disponibili, quale metodo si sceglierà per rimuovere i rifiuti e se s'intende farlo entro congruo tempo. Intanto il 'tumore' sul fiume insiste, è lì.

La scorsa settimana di mercoledì si è tenuta la riunione della commissione di garanzia e vigilanza, voluta dall'opposizione: PD, consiglieri comunali Enzo Fidanza, Romina Di Costanzo, Antonio Saccone, e M5S Gabriele Straccini, Giovanni Bucci. 

Presente, tra tutti i convocati, solo Francesco Di Pasquale, delegato all'ambiente.

Così riferisce l'opposizione PD e M5S sulla commissione vigilanza e garanzia cui presidente è il Dr. Antonio Saccone:

Nella giornata di mercoledì 16 marzo si è tenuta una riunione della commissione di vigilanza presso il comune di Montesilvano, su iniziativa dei gruppi consiliari PD e M5Stelle.

Il tema della riunione era "Esame della situazione dell'ex discarica di Villa Carmine"; erano invitati a partecipare, oltre all'Assessore con delega all'Ambiente del Comune di Montesilvano, anche l'Arta, la Regione Abruzzo e l'Arap (soggetto incaricato dalla Regione) e l'Assessore regionale di riferimento Nicola Campitelli.

È intervenuto solo l'Assessore del Comune di Montesilvano (Francesco Di Pasquale), insieme al tecnico comunale che da sempre si occupa della tematica, mentre non hanno partecipato, senza fornire giustificazione alcuna, l'Arap, l'Arta, la Regione Abruzzo e l'Assessore Campitelli.

L'obiettivo della convocazione era quello di riaccendere un focus sulla questione, poiché - nonostante le varie proposte che sono state avanzate per la messa in sicurezza della discarica - ad oggi nessun atto concreto si è visto.

Noi come gruppi di opposizione riteniamo che il Comune di Montesilvano debba essere maggiormente attivo e propositivo sul tema, atteso che - pur non avendo forse responsabilità dirette - è sul territorio di Montesilvano che si riverberano le negatività di questa vera e propria "bomba ecologica". La questione, a nostro avviso, deve essere affrontata in maniera definitiva e non ci possono essere più ritardi. Abbiamo perciò sollecitato l'Assessore Di Pasquale e il tecnico comunale (che hanno mostrato interesse) a porre in essere ogni utile iniziativa per trovare una definizione della vicenda.

Ultima modifica il Giovedì, 24 Marzo 2022 15:37

chiacchiere da ape