Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Martedì, 06 Settembre 2022 10:41

Canada/accoltellamento. Un sospettato trovato morto. Caccia all'uomo! Si cerca il movente.

Scritto da A.C.
i sospettati fratelli Sandersons i sospettati fratelli Sandersons

Uno dei due sospettati della carneficina di ieri, un accoltellamento di 10 persone nel Canada occidentale, è stato trovato morto. Lo ha confermato la polizia lunedì mentre il bilancio dei feriti è salito a 19.

Damien Sanderson, 31 anni, è stato trovato morto con ferite che "non sembrano autoinflitte", lo ha riferito lunedì Rhonda Blackmore, comandante della polizia a cavallo canadese del Saskatchewan. Si apprende da Upi. "Il suo corpo si trovava all'aperto, in un'area verde vicino a "una casa oggetto di indagine", ha detto.

Il secondo sospettato, Myles Sanderson, 30 anni, è ancora latitante e dovrà rispondere di tre omicidi di primo grado dopo la follia di accoltellamenti di domenica in più località della provincia del Saskatchewan, tra cui quella di James Smith Cree Nation. È considerato armato e pericoloso.

Myles Sanderson ha diversi precedenti penali per atti di violenza contro persone e proprietà: la polizia provinciale ha detto che lo sta cercando già dallo scorso maggio, quando era scomparso dopo essere stato messo provvisoriamente in libertà mentre scontava una pena di cinque anni per aggressione e rapina.

"Myles Sanderson, il fratello di Damien, potrebbe aver subito delle ferite. Questo non è stato confermato", ha detto. "Vogliamo che il pubblico lo sappia perché potrebbe cercare di consultare un medico". Myles Sanderson stava scontando una condanna federale di quasi cinque anni per aggressione e rapina. Ha ottenuto un rilascio legale e poi è scomparso. "In questa fase della nostra indagine, riteniamo che alcune vittime siano state prese di mira dal sospettato e altre siano state attaccate casualmente".

La prima vittima è stata confermata lunedì dalla CBC come Lana Head, 49 anni. Era di James Smith Cree Nation e aveva lavorato come guardia di sicurezza al Northern Lights Casino. Il Saskatchewan RCMP ha dichiarato di essere stato informato alle 5:40 di domenica del primo accoltellamento a James Smith Cree Nation, una comunità indigena situata a circa 36 miglia a est di Prince Albert. Ciò è stato seguito da chiamate che segnalavano molteplici accoltellamenti in tutta la comunità. L'RCMP ha avvertito il pubblico di ripararsi sul posto e ha esortato tutti a prestare attenzione prima di consentire a chiunque di entrare nella propria casa.

"Non raccogliere autostoppisti. Segnala persone sospette, emergenze o informazioni ai servizi di emergenza sanitaria", il consiglio di RCMP in un tweet . I sospettati erano stati visti l'ultima volta alla guida di un SUV Nissan Rogue nero nella capitale del Saskatchewan, Regina. Tuttavia, la polizia ha affermato di non essere sicura lunedì se Sanderson stesse ancora guidando la Nissan e ignora dove sia diretto. Anche le autorità del Manitoba e dell'Alberta, che confinano con il Saskatchewan a est ea ovest, sono state informate di stare alla ricerca di Sanderson.

Le autorità stanno ancora esaminando l'arma utilizzata e un possibile movente, una delle ipotesi fa riferimento a traffico di droga, ma nulla è stato approfondito e confermato. A James Smith Cree Nation è stato dichiarato lo stato di emergenza fino al 30 settembre.

"Come canadesi, piangiamo con tutti coloro che sono stati colpiti da questa tragica violenza e con la gente del Saskatchewan", ha detto domenica il primo ministro Justin Trudeau in una dichiarazione . "Dato che questa è una situazione in corso, incoraggio tutti nella zona ad ascoltare i consigli delle forze dell'ordine per rifugiarsi e seguire le dovute precauzioni".

"A James Cree Nation e alla gente del Saskatchewan: sei nei nostri pensieri", ha detto Trudeau. "Siamo qui per supportarti in questo momento difficile".

chiacchiere da ape

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233016