Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 18 Febbraio 2016 18:47

Città Sant'Angelo. Italia nostra nelle segrete della Chiesa Di San Bernardo, intatta da secoli

Scritto da Angela Curatolo
i luoghi percorsi i luoghi percorsi Le Foto di Giovanni Di Gregorio Photography

La prima visita dal 1982 ad una delle tre cripte che costituiscono il sotterraneo della Chiesa Di San Bernardo, nel Casale angolano. Si tratta di una catacomba. E' Italia nostra di Città Sant'Angelo a pubblicare su Fb foto dei luoghi di pregio storico-medioevale.

“L’accesso è stato dei più disagevoli; un cunicolo davvero stretto e tortuoso ci ha permesso di accedere a questa meraviglia custodita nel nostro sottosuolo, dove sotto il soffitto ad archi (in cui sono tutt’ora visibili alcuni tratti degli affreschi che una volta lo ricoprivano) la nuda terra che funge da 'pavimento' è ancora luogo di sepoltura per antiche ossa.” Si legge in un post sulla pagina Fb. “Lo abbiamo percorso - col rispetto dovuto alla sacralità ed all’antichità del luogo - per offrirvi queste prime immagini, scattate nel buio più completo solo grazie all’ausilio della poca attrezzatura che siamo riusciti a portare.” A guidare l'impresa Rocco Patrizii come cicerone e Silvano Savini, “ci ha fatto da 'mentore' con l’aiuto dei suoi ricordi d’infanzia.”
Nel 1982 il fotografo Bruno Mazzocchetti Photographer e dell'ex-sindaco Graziano Gabriele,già allora si calarono nella struttura sotterranea per documentarla. Il reportage fu pubblicato nel libro “Città Sant'Angelo. Ipotesi di un Racconto per Immagini.” A quattro mani curato dall'ex-sindaco Gabriele e dal compianto Professor Massimo D'Arpizio fu illustrato dagli scatti di Bruno Mazzocchetti; per l'esattezza (pagina 166).

Ultima modifica il Giovedì, 18 Febbraio 2016 19:04