Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Lunedì, 11 Marzo 2024 16:34

L’Aquila: arrestati tre terroristi palestinesi

facevano opera di proselitismo e propaganda e pianificavano attentati e suicidi

All’Aquila i poliziotti della Digos e della Direzione centrale della Polizia di prevenzione hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di tre persone, di origine palestinese, per associazione con finalità di terrorismo.

Si legge sul sito della Polizia di Stato.

Le indagini hanno permesso di accertare l’esistenza di una struttura operativa militare chiamata "Gruppo di Risposta Rapida - Brigate Tulkarem", una costola delle “Brigate dei martiri di Al-Aqsa” riconosciute dall’Unione europea come organizzazione terroristica, dedita al compimento di atti di violenza con finalità di terrorismo anche contro uno Stato estero. Gli arrestati facevano opera di proselitismo e propaganda e pianificavano attentati, anche suicidi, contro obbiettivi civili e militari.

“Soddisfazione per la cattura all’Aquila di tre pericolosi terroristi, operazione che conferma il continuo impegno e la grande capacità investigativa delle nostre Forze dell’ordine, che ringrazio per questo importante risultato” ha dichiarato il Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, commentando l’attività condotta oggi dalla Polizia di Stato, con il coordinamento della Procura Nazionale Antimafia, che ha consentito di assicurare alla giustizia alcuni cittadini palestinesi, membri di una cellula militare legata alle "Brigate dei Martiri di Al-Aqsa", che pianificavano attentati verso obiettivi civili e militari, anche contro Stati esteri.

chiacchiere da ape