Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Apre a Penne la variante est

Area vestina/

Oggi è stata inaugurata e aperta al traffico la variante est all'abitato di Penne, che risolverà molti problemi legati al traffico all'interno del centro vestino.

 

 

Erano in tanti, a fare festa per un'opera pubblica portata a termine, tra mille difficoltà e insidie e voluta caparbiamente da tanti amministratori che si sono succeduti alla guida della Provincia e del Comune di Penne. C'erano, oltre al Presidente della Provincia di Pescara e al Presidente della Regione Luciano D’Alfonso, il Sindaco di Penne, Rocco D’Alfonso, il vicesindaco e consigliere provinciale Ennio Napoletano, i consiglieri provinciali Luciano Di Lorito e Vincenzo Catani, l'attuale consigliere provinciale ed ex presidente della Provincia Guerino Testa, l'ex assessore provinciale ai lavori pubblici Roberto Ruggieri, gli ex sindaci di Penne Lucio Marcotullio e Paolo Fornarola, il consigliere regionale Balducci e tanti altri.

Da oggi dunque entra in funzione un collegamento stradale destinato a ridisegnare il traffico da e per il capoluogo vestino, consentendo un agevole e diretto collegamento fra le arterie d’accesso alla cittadina e il centro storico. Sarà la Provincia a prenderle in gestione, anche per garantire organicità’ e funzionalità con le restanti arterie principali di collegamento.

Un'opera rivelatasi molto complessa, a ridosso del centro storico di Penne, in un territorio gracile, soggetto a smottamenti perla copiosa presenza di acque sorgive.

Il tratto è lungo 1.680 metri lineari, con una piattaforma stradale di 8,50. E’ una strada per la cui ultimazione è stato necessario realizzare diverse altre opere collegate, come il contenimento delle scarpate di valle, gabbionate di sottoscarpa e muri di contenimento. Sono stati inoltre rivisti e sistematici gli svincoli sulla SR 151 e sulla SS 81 e per il parcheggio de “La portella” ; sono state realizzate opere accessorie quali barriere di sicurezza, segnaletica orizzontale e verticale, opere per la canalizzazione delle acque e dei drenaggi. L’intervento complessivo ha avuto un costo di 2.400.000,00 euro circa.

La prima delibera risale al 17 dicembre 1998. L’allora giunta provinciale, guidata da Luciano D’Alfonso, decise- su sollecitazione dell’allora sindaco Marcotullio - di avviare i lavori di variante nell’abitato di Penne con la creazione di una circonvallazione esterna di raccordo tra la SS 151 e la SS 81. In quella delibera si approvò il progetto definitivo redatto dall’Ufficio tecnico della Provincia si decise di affidare i lavori, dell’importo di 1 miliardo e 400 milioni di lire, alla ditta che avesse fatto l’offerta più vantaggiosa.

“Sono molto orgoglioso di essere riuscito a concludere questa opera - dichiara il presidente Antonio Di Marco – che, benché in dirittura d’arrivo da diversi mesi, necessitava di alcuni interventi conclusivi resi fattibili solo dallo sforamento del Patto di stabilità. Noi portiamo attenzione al territorio interno e alla comunità vestina, alla quale assicuro che entro dicembre inizieremo anche il recupero dell’edificio dell’istituto Marconi”.

“Questa opera – ha detto il Governatore D’Alfonso – ha avuto bisogno di tempo, perché le opere importanti necessitano di anni. Ma oggi siamo qui a celebrare il valore di un’opera pubblica terminata e non lasciata morire, anche grazie al fatto che nessuna delle amministrazioni vicine si è chiusa nel perimetro del proprio municipio ma tutti hanno lavorato affinché un collegamento così strategico per l’area vestina fosse realizzato”.

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
28087469