Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Razzi (FI) dice No ai tagli dei fondi alle scuole italiane all'estero.

Politica

Presentata una interrogazione

Roma, 4 novembre 2015. Il senatore Razzi antesignano degli eletti all'estero, ha presentato una interrogazione al ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione per chiedere una maggiore considerazione per le comunità italiane residenti nel resto del mondo.

Razzi, "nonostante in questa legislatura non fosse stato eletto nella circoscrizione estero, continua ad occuparsi dei suoi connazionali fuori confine. La cultura e la lingua italiana nel mondo, sono un aspetto la cui importanza viene sempre ignorata".

"Non si sa perché proprio nella cultura in Italia vengono inferti i tagli maggiori e più pesanti. Non si deve, neanche si può, considerare la spesa per la scuola e per la cultura e lingua italiana nel mondo,- ha dichiarato Razzi - un fatto commerciale e basta. E' in crisi, ha concluso il senatore di Forza Italia, la nostra stessa immagine come paese agli occhi del mondo intero. Questa é una ennesima disattenzione che danneggia il futuro del paese stesso. Bisogna considerare il ristorno in termini economici per il paese perché insegnare l'italiano all'estero, potrebbe agire da incentivo quanti intendessero investire in Italia.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…