Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 24 Luglio 2019 18:44

Appuntamenti con l'arte in Abruzzo

Scritto da P.V.

San Valentino, Atri e Giulianova appuntamenti con l'arte

 

 

"Abruzzo. Seduzione senza tempo" tra versi e fotografia. "Giovedì in terrazza" del 25 luglio ospiti gli Sandro Galantini e Giancarlo Malandra

Giulianova. Nuovo appuntamento della rassegna “Giovedì in terrazza. Incontri di arte, storia e musica a Palazzo Bindi” curata della direzione tecnico-scientifica del Polo Museale Civico di Giulianova. Il prossimo 25 luglio, alle ore 21.30, sulla splendida terrazza vista mare del Palazzo Bindi a Giulianova Alta in Corso Garibaldi 14, si terrà la presentazione del volume “Abruzzo. Seduzione senza tempo / A timeless seduction” (De Siena Editore). Dialogheranno con il direttore tecnico-scientifico del Polo Museale Civico Sirio Maria Pomante, lo storico e giornalista Sandro Galantini, autore dei testi, ed il fotografo professionista Giancarlo Malandra. La raffinata pubblicazione, in grande formato e con copertina cartonata, aduna nelle sue 166 pagine 80 immagini di cinque tra i più apprezzati fotografi abruzzesi, rispettivamente Maurizio Anselmi, Luca Del Monaco, Giancarlo Malandra, Alessandro Petrini e Mauro Vitale, che disegnano un suggestivo itinerario tra paesaggi naturali di struggente bellezza, affascinanti emergenze architettoniche e fascinosi riti popolari. All’ideale itinerario per immagini fanno sponda gli emozionanti testi poetici, in italiano e con traduzione in inglese, di Sandro Galantini dando così vita, come ha scritto Simone Gambacorta nella prefazione, ad un singolare “libro nel libro”. A fine serata lo stesso Galantini, avvalendosi delle immagini presenti nel libro e di avvolgenti sonorità, reciterà i suoi testi conducendo per mano i presenti in un tragitto nell’Abruzzo più seducente eppure non sempre adeguatamente conosciuto.

“Amarcord Tonino Guerra”: a San Valentino in A.C. la mostra omaggio all’artista romagnolo

L’arte totale e poliedrica di Tonino Guerra in mostra a San Valentino in A.C. (Pe). “Amarcord Tonino Guerra - Mostra omaggio al mondo visionario di un Poeta”, il titolo dell’esposizione che sarà inaugurata venerdì 26 luglio, alle 18 all’interno di Palazzo Delfina Olivieri (sede del Museo dei fossili e delle ambre).

La mostra, già esposta a L’Aquila lo scorso mese di marzo nel palazzo De Marchis, è prestata dall’Associazione Amici dei Musei d’Abruzzo, impegnata nella conoscenza e valorizzazione dell’arte contemporanea. Scrittore, poeta, pittore di origini romagnole e scomparso nel 2012, Tonino Guerra è considerato da sempre artista contemporaneo della creatività multiforme. La mostra di San Valentino accoglie 40 opere, tra serigrafie e acqueforti, che raccontano un universo popolato di donne, fiori, animali, giocattoli, piccoli pensieri su tela dalla straordinaria forza evocativa. Sfugge alle definizioni, Tonino Guerra, “artista totale”. Accanto al suo essere poeta e scrittore prolifico - occupazioni che lo hanno reso noto ai più - Guerra è stato uno sceneggiatore che ha lavorato con i “giganti” del Novecento, tra cui Fellini, Rosi, Antonioni, Monicelli, Tarkovskji, i Fratelli Taviani. Da bambino scopre la vocazione per la pittura, negli anni di prigionia in Germania inizia a comporre poesie, fino agli anni Cinquanta, quando a Roma avvia la carriera di sceneggiatore. Lungo e proficuo è stato il sodalizio con Federico Fellini (Amarcord candidato all’Oscar come Miglior Sceneggiatura Originale e per lo stesso film Guerra ha vinto il Nastro d’Argento nel 1974). Coronano la sua carriera l’Oscar europeo del cinema e il David di Donatello alla carriera nel 2010.

La mostra è voluta e presentata dall’associazione Amici del Museo dei Fossili e delle Ambre e dal Comune di San Valentino, che con questa iniziativa ripropongono l’arte contemporanea nel cuore del paese. La raccolta di opere ha ricevuto il supporto della Fondazione Carispaq de L’Aquila. Ingresso gratuito, la mostra rimarrà aperta fino al 20 agosto 2019.

Atri, Vagiti Ultimi

Per la sua ottava edizione “Vagiti Ultimi” si presenta in una nuova forma. Per la prima volta l’omonima associazione propone un’edizione en plein air, dal titolo “Facce al muro”, un progetto di arte muraria che sarà realizzato da Lisa Gelli e Nicola Alessandrini dal 26 al 29 luglio 2019 ad Atri. La presentazione al pubblico dell’opera è in programma per il 29 luglio alle 18,30 in Viale Umberto I n. 3 alla presenza degli artisti, degli organizzatori e delle autorità. Seguirà, come da tradizione, il momento conviviale con il dj set di Ricky Cardelli (FunkRimini/Capofortuna). Il muro è, da sempre, uno dei più inseparabili protagonisti della storia del genere umano: limite, confine, privazione e protezione, il dentro e il fuori, il qui e il lì. I due artisti hanno condiviso con gli organizzatori l’idea di un ribaltamento del concetto di muro e il desiderio di valorizzare aree meno antiche della Città di Atri mettendole in dialogo con la parte storica attraverso il linguaggio universale dell’Arte. Un muro-ponte, uno spazio-sogno, un lavoro che, attraverso la posizione del - e nel - mondo dell’Arte, veicoli l’azione del corpo-sguardo come apertura percettiva al mondo, verso una figuratività che si dischiuda in una continua possibilità di senso ulteriore. Il progetto è stato cofinanziato dal Comune di Atri e dalla Fondazione Tercas.

L’opera d’arte muraria, inoltre, sarà realizzata con la pittura Airlite, una particolare tecnologia che, con l’azione della luce, sia naturale che artificiale, elimina agenti inquinanti trasformando ogni parete in un depuratore d’aria naturale: basta una superficie di 12 mq per eliminare lo smog causato da un’auto. La vernice Airlite riduce sia le sostanze che fanno male alla salute, sia quelle che causano l’effetto serra: in particolare, elimina pericolosi gas come gli ossidi di azoto e di zolfo. Il progetto è stato realizzato anche in collaborazione con gli sponsor Vinum Hadrianum, Airlite e Settefonti.

Ultima modifica il Mercoledì, 24 Luglio 2019 18:55