Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 20 Novembre 2019 16:45

Voucher per gli Innovation manager: possibile richiederli fino al 27 novembre.

Scritto da rednez

Corneli: "Opportunità da non perdere. Federmanager Abruzzo e Molise a disposizione per informazioni e sostegno alle domande"

Le imprese avranno tempo fino al 27 novembre prossimo per fare richiesta dei voucher per l'Innovazione e la Digitalizzazione dell'azienda.

Il click-day per il finanziamento delle domande, con procedura a sportello, avrà inizio alle ore 10 del giorno 3 Dicembre 2019.

Si tratta di una misura erogata dal Ministero dello Sviluppo Economico per far crescere le piccole e medie imprese, di cui è possibile usufruire attraverso gli Innovation Manager, che saranno destinatari del voucher. Un processo per aprire le imprese all'innovazione tecnologica con l'introduzione in azienda di figure manageriali in grado di attuare ciò che prevede il Piano Nazionale "Impresa 4.0" e rendere più moderne gestione e organizzazione d'impresa, nonché l'accesso ai mercati finanziari e ai capitali. "Il MISE ha già pronta la vetrina dei nominativi degli Innovation Manager, ma è indispensabile non farsi cogliere impreparati da questa opportunità – sottolinea Florio Corneli, presidente di Federmanager Abruzzo e Molise – Noi siamo al lavoro da tempo alla costituzione di un albo degli Innovation Manager, che consentirà alle imprese di far crescere il proprio patrimonio tecnologico e siamo a disposizione per dare ogni tipo di informazione e per creare un contatto con colleghi certificati e iscritti alla vetrina MISE, quindi subito operativi. Questo perché al momento della presentazione della domanda, dovrà essere indicato il Manager qualificato, iscritto nell'elenco MISE, da coinvolgere nel progetto. Va ricordato che la figura degli innovation manager è stata introdotta dalla manovra di Bilancio 2019 per sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale.

Al decreto istitutivo del 7 maggio 2019, Federmanager ha dato un grande contributo: questo è il momento di farsi avanti e invito le nostre aziende a rispondere entro i termini". Scheda tecnica Il Vouchercopre fino al 50%, valore massimo 40.000 euro per le piccole imprese, il 30% fino a un valore massimo di 25 mila euro per le medie imprese, e il 50% fino a un valore massimo di 80 mila euro per le reti di imprese. Il Voucher ha un valore di 50 milioni di euro, per le annualità 2019 e 2020. Altri 25 milioni saranno messi a disposizione nell'autunno 2020 per l'anno 2021, oggetto di un decreto successivo. Come detto, le aziende, e le reti di aziende, interessate possono presentare domande e progettualità fino alle ore 17 del giorno 27 Novembre 2019 Le tecnologie abilitantipreviste dal piano nazionale "Impresa 4.0" sono: big data e analisi dei dati; cloud, fog e quantum computing; cyber security; integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, anche e con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale; simulazione e sistemi cyber-fisici; prototipazione rapida; sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA); robotica avanzata e collaborativa; interfaccia uomo-macchina; manifattura additiva e stampa tridimensionale; internet delle cose e delle macchine; integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali; programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l'innovazione di tutti i processi di valorizzazione di marchi e segni distintivi (c.d. "branding") e sviluppo commerciale verso mercati; programmi di open innovation. Gli incarichi managerialipossono inoltre indirizzare e supportare i processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi, compreso l'accesso ai mercati finanziari e dei capitali, attraverso: · l'applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nelle strategie di gestione aziendale, nell'organizzazione del luogo di lavoro, a condizione che comportino un significativo processo di innovazione organizzativa dell'impresa; · l'avvio di percorsi finalizzati alla quotazione su mercati regolamentati o non regolamentati, alla partecipazione al Programma Elite, all'apertura del capitale di rischio a investitori indipendenti specializzati nelprivate equity o nel venture capital, all'utilizzo dei nuovi strumenti di finanza alternativa e digitale quali, a titolo esemplificativo, l'equity crowdfunding, l'invoice financing, l'emissione di minibond.