Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 22 Novembre 2019 19:07

Jovabeachparty a Montesilvano. Arrivano t shirt con le bottiglie di plastica

Scritto da redenz

Il Jova Beach Party, svolto anche sulla spiaggia di Montesilvano, in collaborazione con WWF Italia, oltre 500mila spettatori, 30mila circa a Montesilvano, contro l'emergenza dell'inquinamento da plastica in Natura, promuovendo l'adozione di uno stile di vita più sostenibile.

 

Questa mattina il Comune di Montesilvano e Coop (main partner del progetto e da sempre impegnata nella tutela dell'ambiente) hanno presentato il risultato dell'iniziativa pensata in occasione del tour con la consegna di un kit composto da 20 maglie per bambini da destinare a una delle associazioni della città. Erano presenti alla conferenza stampa il sindaco Ottavio De Martinis, l'assessore allo Sport Alessandro Pompei, l'assessore alle Manifestazioni Deborah Comardi, la presidente del Consiglio di Zona Abruzzo Paola Davani e il consigliere Emilio Piscione.

"Ho partecipato due settimane fa a Ecomondo, fiera dedicata al riciclo e alle energie rinnovabili – ha spiegato il sindaco De Martinis - , all'interno di essa c'è stato un momento dedicato al riciclo delle bottigliette Coop durante le tappe del Jovanotti Beach Party. Ci tengo a evidenziare come questo concerto sia stato importante anche per dare messaggi sul rispetto dell'ambiente e come il pubblico abbia risposto in maniera puntale. Un ringraziamento alla Coop per le maglie che destineremo a un'associazione non sono impegnata nello sport, ma anche nel sociale". Soddisfatta della tappa di Montesilvano anche la presidente del Consiglio di Zona Abruzzo Paola Davani: " Come cittadina di Montesilvano ringrazio l'amministrazione comunale per aver portato il concerto di Jovanotti in città. Un evento che ha avuto grande risonanza, a quale Montesilvano ha risposto in manierà composta dal punto di vista della sicurezza e della viabilità. Coop alleanza 3.0 attraverso questo progetto di salvaguardia dell'ambiente ha aderito con grande entusiasmo. Le bottigliette vendute e riciclate durante le tappa del Jova Beach Party, sono diventate magliette che serviranno alle comunità toccate dall'evento. L'iniziativa è stata positiva per il messaggio sull'educazione ambientale dato ai cittadini, soprattutto ai più giovani".

"Una bella risposta – ha sottolienato l'assessore Pompei - a chi invece ha condannato dal punto di vista ambientale il concerto. C'è stato pieno rispetto della spiaggia e della pineta e questa iniziatova di Coop è un effetto di quanto accaduto". "Un evento straordinario – ha concluso l'assessore Comardi - come il Jova Beach Party ha avuto una risonanza anche dal punto di vista ambientale e sociale. Complimenti a Lorenzo Jovanotti e anche alla Coop".

Le maglie presenti in ogni kit, corredate da un'etichetta con le istruzioni per il corretto lavaggio e da un campione di graniglia di PET (a dimostrazione del passaggio intermedio della trasformazione da contenitore originale a t-shirt), sono il risultato del processo di riciclo di quasi un milione di bottigliette d'acqua Coop da 500ml (realizzate in plastica riciclabile al 100% e composte da plastica riciclata al 30%) distribuito nel corso del Jova Beach Party. Le bottigliette raccolte grazie al lavoro della Cooperativa Erica, che ha collaborato per tutto il progetto della differenziata al Jova Beach, sono state rigenerate nei kit di t-shirt destinati alle associazioni sportive giovanili che operano nelle città che hanno ospitato il Jova Beach Party, proprio come Montesilvano, grazie all'impegno di Consorzio Corepla.

Quello per l'ambiente, è un impegno da sempre primario per Coop, rinnovato recentemente con l'adesione alla Pledging Campaign su base volontaria lanciata dalla Commissione Europea (unica insegna della grande distribuzione e fra le sole 50 imprese italiane aderenti). Le azioni annunciate sui prodotti permetteranno a Coop di raggiungere nel 2025 un risparmio totale di plastica vergine di 6.400 tonnellate annue, corrispondenti al volume di circa 60 Tir (in concreto, circa una fila di 1 km di Tir in autostrada).

L'impegno di Coop per l'Ambiente è da sempre costante: dal 2009 la grammatura delle proprie bottiglie è stata ridotta fino al 20%, con un risparmio di 3300 tonnellate di CO2; le fonti dell'Acqua Coop sono passate da 2 a 4, permettendo così di ridurre la distanza di 235mila chilometri l'anno, pari a 388 mila chilogrammi di CO2 non emessi; per gennaio 2023 tutte le bottiglie di acqua Coop saranno realizzate con il 50% di materiale riciclato.

Ultima modifica il Venerdì, 22 Novembre 2019 19:34