Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 11 Dicembre 2019 16:54

Arrivano le gelate notturne anche nelle valli e pianure sull'Adriatico

Scritto da P.V.

Neve a 1000 metri, soprattutto nel teramano

 

Le previsioni di Giovanni De Palma - AbruzzoMeteo La perturbazione responsabile del maltempo e del sensibile abbassamento delle temperature ha ormai raggiunto le regioni meridionali e, nelle prossime ore si sposterà ulteriormente verso la Grecia, favorendo un generale miglioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra regione dove le temperature sono sensibilmente diminuite e con la neve che ha interessato gran parte delle zone appenniniche al disopra dei 1000 metri circa. Miglioramento temporaneo in attesa di nuovi sistemi nuvolosi di origine atlantica che, nella giornata di giovedì, tenderanno ad interessare la nostra penisola, provocando annuvolamenti anche sulle regioni centrali, in particolare i settori tirrenici e le zone appenniniche, con possibili precipitazioni, mentre nella giornata di venerdì transiterà una perturbazione ben più intensa che raggiungerà anche la nostra regione e sarà accompagnata da forti venti occidentali con rovesci diffusi che riguarderanno soprattutto la Marsica, l'Aquilano e le zone montuose: una situazione da seguire nei prossimi aggiornamenti.

Possibili occasionali precipitazioni sparse nevose sui rilievi al disopra dei 900-1000 metri. Gelate durante le ore serali, notturne e al primo mattino, anche nelle pianure e nelle valli che si affacciano sul versante adriatico, attenzione.

Temperature: In ulteriore diminuzione, specie nei valori minimi.

Venti: Deboli o moderati dai quadranti settentrionali, specie al mattino, in ulteriore attenuazione nel corso della giornata.

Mare: Molto mosso o agitato con moto ondoso in graduale attenuazione a partire dal pomeriggio-sera.

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
31677947