Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 20 Marzo 2020 12:03

Coronavirus/Pescara, Sindaco su odinanza: "eventi eccezionali richiedono misure eccezionali".

Scritto da P.V.
Carlo Masci Sindaco di Pescara Carlo Masci Sindaco di Pescara

"In questo momento ognuno di noi deve assumersi precise responsabilità, per se stesso e per i propri cari." "Ci sono scelte difficili ma necessarie e non più rinviabili: ho appena firmato un’ordinanza che risponde all’esigenza di combattere il contagio da coronavirus e di aiutare lo sfiancante lavoro di medici e infermieri che da giorni sono in trincea negli ospedali per curare gli ammalati e impedire la crescita esponenziale di casi. Troppi pescaresi sono già risultati infetti da Covid-19". Così Carlo Masci commenta l'ordinanza che pone la stretta sulle attività all'aperto, la stessa emessa a Montesilvano in ottemperanza dell'ultimo DPCM.

"Siamo in piena emergenza, l’ospedale di Pescara sta scoppiando. Vi avevo già esortati a rimanere a casa, a rispettare scrupolosamente il Decreto Conte, e molti di voi si sono dimostrati all’altezza dell’emergenza. Altri, per fortuna pochi ma purtroppo ci sono stati, con troppa superficialità hanno invece creduto di poter continuare a vivere tranquillamente come prima, cosa che non è possibile. Occorre prenderne atto una volta per tutte".

I termini del dcoumento, "La mia ordinanza vieta tutte le attività motorie e sportive all’aperto e la circolazione a piedi e in bicicletta su tutto il territorio comunale, salvo comprovate esigenze di spostamento. È possibile portare fuori i cani solo per il tempo strettamente necessario, ma comunque nei pressi delle proprie abitazioni e non oltre il raggio di 400 metri".

E' permesso: "Le attività commerciali autorizzate, a eccezione delle farmacie, dovranno attenersi scrupolosamente all’orario massimo 7-21, e i titolari dovranno avere cura del rispetto delle prescrizioni igieniche e delle distanze. Il personale dovrà essere munito di mascherine e guanti. La spesa di generi alimentari e di prima necessità potrà essere effettuata a non oltre un chilometro dalla propria abitazione, o comunque nelle immediate vicinanze e sempre per il tragitto più breve, da un solo componente del nucleo familiare."

Le sanzioni: " Ogni violazione dell’ordinanza, di cui potete prendere visione sul sito web del Comune, sarà pesantemente sanzionata. Le pattuglie della Polizia Municipale dislocate sul territorio continueranno a effettuare sistematici controlli su chi si muove in auto, in moto, in bici e a piedi. Vi rinnovo l’appello a rimanere a casa, come pescarese prima ancora che come sindaco.

Stiamo separati per essere uniti. Prima ci fermiamo e prima ricominceremo a stare insieme".

Ultima modifica il Venerdì, 20 Marzo 2020 12:16

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
28157436