Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 05 Maggio 2020 15:39

Pescara: rinviati i Mondiali di Beach Handball

Scritto da nefer

Il Presidente Federale, Pasquale Loria, e il Sindaco di Pescara, Carlo Masci, si sono riuniti in videoconferenza nel pomeriggio di ieri (lunedì) per un aggiornamento in merito ai Campionati Mondiali di Beach Handball in origine programmati dal 30 giugno al 5 luglio prossimi nella città abruzzese.

Alla luce della emergenza sanitaria Covid-19, che ha inevitabilmente influenzato i calendari di tutti gli sport e dei grandi eventi internazionali, la IHF (International Handball Federation) ha comunicato nei giorni scorsi alla FIGH che la manifestazione non avrà luogo nel periodo previsto. Il Presidente Loria ha aggiornato il primo cittadino pescarese circa la volontà emersa da parte della Federazione Internazionale di cercare un riposizionamento temporale degli eventi già previsti nel 2020 nell’arco del medesimo anno e perciò entro il prossimo mese di dicembre, anche ipotizzando la individuazione di una nuova sede. Allo stesso modo, già nelle settimane scorse la Federazione Italiana, d’intesa con il Comune di Pescara, aveva fatto pervenire alla IHF la propria disponibilità ad ospitare i Campionati Mondiali nell’estate del 2021, con l’ipotesi di due differenti periodi inclusi tra i mesi di giugno e luglio. Nel corso dell’incontro di ieri, svolto in un clima di grande collaborazione, Loria e Masci hanno ritenuto ancora valida quest’ultima ipotesi, ribadendo la disponibilità di ambedue le parti a ospitare l’appuntamento nel prossimo anno.  Qualora l’ipotesi di un rinvio al 2021 non dovesse risultare percorribile, la FIGH, sempre in accordo con le Istituzioni del territorio, ha già anticipato al Presidente della IHF, Hassan Moustafa, l’intenzione di organizzare la 10^ e successiva edizione dei Campionati Mondiali di Beach Handball prevista per l’estate 2022. “In primo luogo ringrazio il Sindaco Masci per la disponibilità e il grande spirito di collaborazione dimostrati, che ci permettono di interloquire con la Federazione Internazionale certi di avere al nostro fianco istituzioni territoriali entusiaste e collaborative. Questa riunione lo ha confermato appieno”, spiega il Presidente Loria.

“Dover forzatamente rinunciare all’organizzazione dei Mondiali nel 2020 ci rammarica – prosegue –, ma ci aspettavamo una decisione di questo genere da parte degli organismi internazionali. La IHF ha ritenuto in questa fase, come linea generale per tutti i suoi eventi già previsti nel 2020, di cercare di mantenerli entro lo stesso anno per evitare accavallamenti con altre manifestazioni. Come FIGH la situazione attuale non ci permette di offrire altre soluzioni al di fuori di uno slittamento al 2021 e su questa opzione restiamo a totale disposizione”. “I Campionati Mondiali di Beach Handball rappresentano un evento su cui abbiamo puntato molto per la promozione di questa disciplina e in generale della Pallamano in Italia. Avevamo scelto una location di grande impatto, lo Stadio del del Mare nel cuore di Pescara, e stavamo lavorando duramente da due anni per fare le cose al meglio. Per questo motivo, come ho già avuto modo di scrivere al Presidente Moustafa, che sentirò anche telefonicamente nei prossimi giorni, se la proposta di un rinvio al 2021 non dovesse essere praticabile, abbiamo in animo di presentare nuovamente l’Italia e Pescara come sedi dell’evento nel 2022”. Il Sindaco Masci ha confermato la piena disponibilità da parte della città di Pescara a fare da teatro alla manifestazione sia nel caso dello slittamento al 2021, sia nella ipotesi dell'organizzazione dei Mondiali 2022, allo stesso modo mantenendo lo Stadio del Mare come teatro principale. All’incontro hanno preso parte, inoltre, il consigliere federale Fabrizio Quaranta; il Project Manager dell’evento, Saverio Frittella; e Silvano Seca sempre in rappresentanza della FIGH.

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
28729237