Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 04 Novembre 2020 16:49

Montesilvano, 4 Novembre. Prof. Firmani: preservare la memoria collettiva.

Scritto da Angela Curatolo
Guerino D'Agnese e Domenico Assogna Piazzetta di Montesilvano. Guerino D'Agnese e Domenico Assogna Piazzetta di Montesilvano.

Questa mattina è stata deposta una corona sul monumento ai caduti da Piazzetta di Montesilvano che chiede ricollocazione del monumento in piazza Diaz per "dignità e decoro".

"Una comunità che non dedichi sufficiente attenzione alla memoria è destinata a perdersi i legami con le generazioni precedenti". La conquista della memoria collettiva passa per la preservazione della storia e del sacrificio degli avi, perpetuati da atti istituzionali, culturali. Il prof. Enzo Firmiani, docente di Storia contemporanea, dal curriculum professionale molto lungo, dichiara in video il proprio appoggio alla Piazzetta di Montesilvano che chiede a gran voce da tanto tempo laricollocazione al centro in piazza Diaz, davanti al Municipio, del monumento ai caduti, firmato da Vinicio Verzieri, perchè ora ubicato sotto un'antenna, in una zona nascosta, che non omaggia nel modo consono il sarificio dei cittadini montesilvanesi.

Questa mattina Guerino D'Agnese e Domenico Assogna hanno deposto, per il gruppo social, una corona, sul monumento, ricordando che all'inizio il basamento era rosso, a simboleggiare il sangue dei giovani morti troppo presto durante la guerra.

"Qui ci sono i morti di cittadini di Montesilvano" ha sottolineato D'Agnese che ha insistito per questa ricollocazione per restituire decoro e dignità alla memoria collettiva, "evidentemente, questa è una città che deve riconquistare i valori".

In passato molti gruppi di persone hanno cercato di raccogliere firme e inoltrare la richiesta di questo spostamento che pare abbia un costo poco meno di 500 euro.

Ecco il video che spiega la differenza tra ricordo, circoscritto a poche persone, e la memoria che coinvolge tutti.