Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 04 Maggio 2021 16:54

Emil Richards, star mondiale della musica era di origini abruzzesi.

Scritto da redenz

 Il padre era nato a Pescosansonesco in provincia di Pescara. Geremia Mancini – presidente onorario “Ambasciatori della pace” racconta la sua storia.

Emil Richards (Emilio Joseph Radocchia), la star mondiale della musica, era di origini abruzzesi. E’ stato uno dei più grandi vibrafonisti e percussionisti d’ogni tempo.

Durante la sua lunga carriera ha avuto modo di collaborare con i più grandi cantanti e musicisti del suo tempo (tra questi Perry Como, Ray Charles, George Harrison, Frank Sinatra, Henry Mancini, "Barbra" Streisand, Doris Day, Joe Porcaro e Judy Garland). A lui sono legate musiche per dei cartoni animati “Flintstones” e ancora “Falcon Crest”, “Dynasty” “Taxi Driver”, “Star Trek”, “Indiana Jones e il tempio maledetto”, Ghostbusters e “Spider-Man 2”. Scrisse, nel 1972, insieme a Tom Di Nardo il libro “Wonderful World of Percussion: My Life Behind Bars”. Camillo, il padre, nacque a Pescosansonesco, in provincia di Pescara, nel 1897, da Domenico e Domenica Del Rossi.

Lasciò il suo paese per nel 1912, insieme ad un compaesano, giunse prima in Svizzera, poi in Germania e giunse infine ad Amsterdam dove si imbarcarono clandestinamente su una nave merci (destinazione Canada). Sbarcarono a Québec diciassette giorni dopo. Attraversarono il Canada e poi il Maine. Qui le strade dei due amici si divisero. Emilio infine raggiunse un fratello (Agostino nato nel 1887) a Hartford, Connecticut dove conobbe e sposò Filomena “Phyllis” Tillona (originaria di Licodia Eubea in provincia di Catania – morì a 93 anni il 18 gennaio del 1997) che gli diede oltre a Emilio (nato a Hartford in Connecticut il 2 settembre del 1932) un altro figlio Dominc A. (1929-2014).

Fu il padre a regalare a Emilio, quando aveva solo sei anni, il suo primo strumento musicale (uno xilofono da un'ottava e mezza costato 65 dollari). Un regalo che si rivelò un prezioso investimento.