Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 28 Luglio 2021 16:26

Simone Pavone e gli alunni dell'istituto "Rodari" creano un'orchestra digitale

Scritto da rednez

 Gli alunni della scuola primaria Rodari creano un'orchestra digitale.

La scuola d'estate sembrava un'utopia invece a Montesilvano e a Cappelle sul Tavo è divenuta realtà ed ha dato risultati più che soddisfacenti. Gli alunni l'Istituto comprensivo Rodari infatti hanno avuto l'opportunità di seguire un laboratorio musicale molto particolare diretto da Simone Pavone. Il corso è stato attivato con fondi europei nell'ambito del progetto per la realizzazione di percorsi educativi volti al potenziamento delle competenze e per l'aggregazione e la socializzazione degli studenti, ha avuto durata di circa 40 giorni ed è stato diviso in due moduli uno nella scuola Saline di Montesilvano ed un altro nella scuola primaria di Cappelle sul Tavo.

"I ragazzi hanno avuto modo di conoscere gli strumenti principali così come di conoscere alcune regole principali della musica ma soprattutto hanno avuto l'opportunità di lavorare in digitale su tablet e telefonini imparando adoperare su alcune app didattiche prettamente musicali. Hanno creato una vera e propria orchestra digitale in cui alcuni hanno suonato la batteria altri la tastiera altri ancora la chitarra elettrica ed altri ancora strumentazione da dj tutto questo sui supporti digitali. Non è mancata la parte vocale. La loro creatività è stata utile per creare dei brani che hanno realizzato su un App di scrittura musicale a cui hanno dato poi il titolo. Tutti i timori riguardanti l'eventuale poca frequentazione dovuta al periodo estivo o al poco entusiasmo sono stati fugati da subito ed i ragazzi hanno mostrato un entusiasmo incredibile. Devo ringraziare In primis il dirigente Adriano Forcella che ha voluto fortemente l'attuazione di questo laboratorio, le tutor la maestra Antonella d'Anteo per Saline e la maestra Cristina Amoroso per Cappelle, i collaboratori scolastici, i genitori e soprattutto i ragazzi che hanno dimostrato di essere capaci di realizzare progetti da molti creduti impossibili."

Ogni alunno riceverà un attestato.