Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 28 Luglio 2021 17:24

Montesilvano agghiacciante: sconosciuto le taglia ciocche di capelli dopo averla trascinata in uno sgabuzzino buio

Scritto da Angela Curatolo

Poi con una siringa sterile le punzecchia le braccia

E' accaduto questa mattina a Montesilvano, in zona Via Pennesi- via Rimini, verso le ora 07.15 una signora residente del posto mentre usciva di casa è stata aggredita alle spalle, afferrata per i capelli è stata trascinata all'interno di uno sgabuzzino buio e l'aggressore, dopo averle apposto un nastro adesivo sulla bocca, le tagliava alcune ciocche di capelli, dopodiché con una siringa sterile le punzecchiava le braccia.

Dopo di ciò si dava alla fuga. 

E' il Comandante dei Carabinieri Montesilvano Luca La Verghetta a riferirlo.

Le indagini in corso per identificare il soggetto con ascolto di persone del palazzo interessato, si procede alla visione del sistema di videosorveglianza presente in zona. La siringa è stata recuperata, sottoposta alle dovute analisi di laboratorio.

La vittima è una brava persona che non ha ricevuto alcuna minaccia. Nessuna rapina, solo questo atto: taglio di capelli e punzecchiatura con siringa.

L'aggressore, descritto come un uomo di 50 anni circa, aveva posto una bottiglia di plastica tra le porte dell'ascensore, bloccandolo al piano terra del palazzo, probabilmente per non essere raggiunto facilmente dagli inquilini.

La vittima ora è a casa e sta bene.

Si può ipotizzare il gesto possa essere di una persona instabile di mente, in alcune culture i capelli simboleggiano la forza vitale, a volte potrebbero rappresentare un momento legato alla sofferenza e al dolore.

Ultima modifica il Mercoledì, 28 Luglio 2021 17:58