Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

 
 
Mercoledì, 21 Febbraio 2024 12:09

Alan Clark tastierista dei Dire Straits in concerto al Kabala

Scritto da

 leggendario tastierista dei Dire Straits ripercorre in un elegante piano solo i grandi successi della sua carriera Giovedì 22 febbraio 2024, il pianista britannico sarà protagonista del quarto appuntamento con la rassegna alla Sala Favetta del Caffé Letterario di Pescara

Giovedì 22 febbraio 2024, il quarto appuntamento con la stagione 2024 del Kabala avrà come protagonista una vera superstar della scena musicale internazionale: la rassegna ospita infatti Alan Clark, tastierista storico dei Dire Straits. Alan Clark presenta in concerto Backstory, disco realizzato in piano solo in cui ripercorre i brani registrati con i Dire Straits e con le tanti grandi star della musica con cui ha collaborato nel corso degli anni come Bob Dylan, Eric Clapton, Bee Gees, Tina Turner, Sting e Rod Stewart.

Il concerto si svolge alla Sala Favetta del Caffè Letterario in Via delle Caserme. La stagione del Kabala conferma anche quest’anno la partnership con la Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara”, un’istituzione importante per la cultura del nostro territorio: una convergenza naturale per dare vita ad una stagione di assoluto livello. Il costo del biglietto di ingresso al concerto è di €15 e può essere acquistato anticipatamente presso la sede della Società del Teatro e della Musica (Via Liguria 6, Pescara) oppure, il giorno del concerto, alla Sala Favetta del Caffè Letterario. Oltre al biglietto, sono possibili le formule combo con aperitivo/cena prenotando al numero 331 49 57 258. Per ulteriori informazioni, si consiglia di visitare il sito nuovokabala.com Alan Clark, musicista classe 1952, è considerato una rarità nel mondo della musica rock per la sua scelta di suonare il pianoforte classico e le tastiere in brani dalle sonorità marcatamente rock. Con i Dire Straits, di cui è il primo e principale tastierista fino allo scioglimento, pubblica numerosi successi ed entra nella Rock&Roll Hall of Fame, mentre annovera collaborazioni con artisti leggendari come Bob Dylan, Eric Clapton, i Bee Gees, Tina Turner, Sting e Rod Stewart. Nel 2021 ha pubblicato "Backstory" per Ponderosa Music Records: un lavoro minimale ed elegante che ripercorre i principali successi della strepitosa carriera dello storico tastierista dei Dire Straits. Alan Clark rivisita i brani principali a cui ha contribuito e li ricrea per solo pianoforte. Un appassionante viaggio musicale semplice, regale ed emozionante. Dopo aver suonato per un anno in una band su una nave da crociera che navigava nei Caraibi, Alan Clark inizia la sua carriera musicale professionista e viene coinvolto in alcune band locali intorno a Newcastle, una delle quali includeva il cantante Brian Johnson che non molto tempo dopo si sarebbe unito agli AC/DC. Dopo di che entra a far parte degli Splinter - sotto contratto con l'etichetta Dark Horse di George Harrison - e suona in concerto e sull'ultimo disco di Gallagher e Lyle. Nel 1980, Alan Clark si unisce ai Dire Straits come primo tastierista per rimanere con la band fino allo scioglimento nei primi anni Novanta. Da quel momento, Alan Clark diventa uno dei protagonisti più importanti della scena musicale internazionale: è tastierista e direttore musicale con Tina Turner e, alla fine degli anni ottanta, è stato uno dei membri della band di Eric Clapton, una vera e propria all-star band in cui erano presenti anche Steve Ferrone, Nathan East, Greg Phillingaines e Ray Cooper.

Dall'inizio degli anni Novanta, dopo lo scioglimento dei Dire Straits, Alan Clark ha lavorato principalmente nel suo home studio, producendo musica per film, serie televisive e documentari. In particolare, il tastierista ha coprodotto, suonato e scritto brani per i lavori recenti di Renato Zero. La rassegna prosegue giovedì 7 marzo 2024 con il concerto di Thick (of) Things feat. Daniel Bestonzo.

chiacchiere da ape