Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Venerdì, 19 Aprile 2024 10:52

Guardo sempre in su, il brano di un allievo speciale di Pavone.

Quando la sindrome di down è un valore aggiunto.

"Guardo sempre in su" è il titolo del primo inedito di Giovanni Pagnotta, giovane cantante che frequenta il Centro Studi Musicali L'Assolo di Simone Pavone. Proprio durante le lezioni è nato il testo del brano, anche grazie ai consigli del fratello Francesco (che ha disegnato la copertina).

La canzone è "una descrizione semplice e profonda dell'animo di Giovanni che attraverso il canto arriva agli altri in modo diretto, emozionante".

Il brano è stato poi registrato da Mario Colagrande.

Il canto è solo una delle tante passioni di Giovanni, ha fatto karate dai 6 ai 12 anni , disciplina in cui ha vinto 2 titoli italiani nel 2019(kata e kumite), l’unico a vincere 2 titoli italiani nella stessa gara. Fin da piccolo ha amato la storia e la geografia. In particolare ama la storia dell’antica Roma e tutto ciò che riguarda Pompei. Vorrebbe fare l’archeologo e pensa di iscriversi all’università a Conservazione dei beni culturali, a Udine perché ha già visto che sono previsti dei tutor per ragazzi con disabilità. Ha fatto karate (dai 6 ai 12 anni) fermato da Covid e da altro(competizione tra genitori ma non lo scrivere). Ha vinto 2 titoli italiani nel 2019(kata e kumite) l’unico a vincere 2 titoli italiani nella stessa gara. Adora Flavio Insinna, che seguiva all’eredità e che ha conosciuto di persona 2 anni fa. È un ragazzo CON la Sindrome di Down, consapevole ed orgoglioso. Conosce i sui limiti e… ,se qualcuno glielo fa notare, risponde nell’unico modo possibile (ed intelligente): “sono nato così!”

Per ascoltare il brano 

chiacchiere da ape