Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 09 Luglio 2020 18:09

Montesilvano. L’IIS “Alessandrini” fa il pieno, massimo dei voti per 11 i maturandi

Scritto da reden
I 3 maturandi con lode. Alexandru Bogdan Nicolescu, Giada Maria Stasio Donatelli e di Guillermo Jariamillo Saa. I 3 maturandi con lode. Alexandru Bogdan Nicolescu, Giada Maria Stasio Donatelli e di Guillermo Jariamillo Saa.

Il ds Maria Teresa Di Donato esprime soddisfazione per i risultati lusinghieri ottenuti dai suoi agli Esami di Stato

Sono i numeri a premiare l'IIS " Emilio Alessandrini" di Montesilvano.

Alla luce dei dati emersi al termine dai risultati della sessione degli Esami di Stato 2020 il quadro che si delinea è piuttosto chiaro: una scuola che premia talenti e competenze. Dei circa 117 studenti delle classi terminali del Settore Economico e del Settore Tecnologico, infatti, sono 11 i maturandi che hanno conseguito il massimo dei voti, di cui 3 con lode.

Eccoli in ordine: Giada Maria Stasio Donatelli della classe 5 B Turistico, Alexandru Bogdan Nicolescu e Juan Guillermo Jariamillo Saa della classe 5 B Informatica. Altri 9 studenti hanno ottenuto una votazione tra 90 e 100. Di seguito gli studenti che hanno conseguito la votazione di 100: Marica CAROSELLA 5 B TURISTICO; Federica COLANTUONO 5 B TURISTICO; Pamela CALISTA 5 A TURISTICO; Gaia COCCHINI 5 A GRAFICA; Vittoria ROMANO DI PEPPE 5 A GRAFICA; Giacomo SFAMURRI 5 A GRAFICA; Corsignana SPEDICATO 5 A GRAFICA; DominiKMarcin DUDA 5 B INFORMATICA.

Esiti significativi che parlano di una scuola in crescita anche sotto il profilo del rendimento. L’I.I.S. “E. Alessandrini” di Montesilvano, diretto dal corrente anno scolastico da Maria Teresa Di Donato, accoglie più di 720 studenti che, nonostante il periodo di "chiusura" imposto dalla pandemia COVID19, si sono dimostrati all’altezza della situazione, impegnandosi con serietà e maturità in una didattica nuova e, a volte, non priva di difficoltà "C’è stato un momento in cui" confessa il dirigente scolastico," si è temuto che a scuola i ragazzi non sarebbero più tornati, neanche per l’Esame di Stato, e che anche questo si sarebbe svolto a distanza privandoli dell’ansia da “notte prima degli esami” quella che, i più “attempatelli”, ricordano con emozione e nostalgia, anche dopo tanti anni. E invece si sono tenuti in presenza e anche gli studenti delle classi quinte dell’I.I.S. “E. Alessandrini” di Montesilvano hanno potuto cimentarsi con la prima vera prova della loro vita insieme con i loro compagni e i docenti che li hanno accompagnati negli ultimi cinque anni della loro carriera scolastica. L’emergenza sanitaria" prosegue Maria Teresa Di Donato, " ha richiesto alle istituzioni scolastiche di sospendere le attività didattiche in presenza e di attivare, in tempo reale o meglio, in corsa , metodologie e tecniche digitali dei processi di insegnamento/apprendimento ormai note a tutti con il termine di didattica a distanza o DAD. La DAD: un nuovo modo di “fare scuola” “fuori della scuola”, che consente, se correttamente intesa, di mantenere vivo il senso di appartenenza alla comunità scolastica, alla classe, il rapporto di vicinanza con le famiglie e, nel nostro caso, ha contribuito a combattere l’isolamento, la demotivazione e gli stati emotivi come il senso di insicurezza e di paura che l’invisibile e temibile Covid19 ha ingenerato. Il rapporto di interazione tra docente e studente non è venuto meno, anzi si è intensificato. La nostra scuola" aggiunge il ds," è riuscita a dare risposte e ha avuto la capacità di riorganizzarsi confermando la sua missione formativa dando, poi, le necessarie indicazioni ad un “ambiente di apprendimento” nuovo, in cui è stato necessario ripensare e rimodulare le proposte formative in ragione delle reali esigenze degli studenti . Il nostro corpo docente, anche a distanza", conclude il Dirigente Scolastico, "ha saputo preparare i propri studenti per affrontare l’Esame di Stato con consapevolezza e maturità”.