Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Domenica, 26 Novembre 2023 10:36

Serie C, Pescara-Cesena 0-1

Scritto da

Ennesimo passo falso casalingo del Delfino, sconfitto di misura all’Adriatico dalla capolista Cesena.

Un solo punto nelle ultime cinque partite: è ormai crisi profonda per il Pescara di Zeman, incapace anche di trovare la via del gol. Un crollo verticale clamoroso e soprattutto inaspettato, considerando che dopo 9 giornate i biancazzurri erano secondi in classifica con 20 punti all’attivo. Adesso le 15 lunghezze di distacco dai romagnoli cancellano definitivamente, per il terzo anno consecutivo, ogni speranza di promozione diretta e tocca alla società rimediare per cercare di puntare almeno ad un piazzamento dignitoso per affrontare i playoff.

Per il Cesena una serata da incorniciare, con il tabù dell’Adriatico finalmente sfatato: in oltre 80 anni di storia i romagnoli non erano mai riusciti a vincere a Pescara; questa volta hanno centrato l’obiettivo dominando nettamente la partita. La vittoria di misura (con il gol realizzato al 27’ dal ventenne Shpendi, all’ottavo centro stagionale) va anche stretta agli ospiti, che avrebbero meritato di più: il solito miracoloso Plizzari, tra i pali biancazzurri, ha infatti limitato i danni per i padroni di casa.

Deluso mister Zeman a fine gara: “Troppa confusione in campo, non riusciamo ad applicare gli schemi che in allenamento proviamo ormai da quattro mesi. I ragazzi diventeranno squadra quando finalmente inizieranno a fare ciò che io insegno loro”. Parole dure, che suonano però come un’implicita ammissione del fatto che la squadra non segue più l’allenatore. Al presidente Sebastiani, che ha comunque rinnovato la fiducia a Zeman, l’arduo compito di trovare una soluzione in tempi brevi.

Ultima modifica il Lunedì, 27 Novembre 2023 10:07

chiacchiere da ape