Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 12 Gennaio 2017 20:42

Pescara, Museo Cascella: "I Cascella e la ceramica"

Scritto da Red En
Michele Cascella, figlio di Basilio, mentre dipinge una brocca a Rapino. Sullo sfondo un grande piatto e una fiasca da pellegrino del padre Michele Cascella, figlio di Basilio, mentre dipinge una brocca a Rapino. Sullo sfondo un grande piatto e una fiasca da pellegrino del padre

Giovedì 19 gennaio alle ore 17.00, nel Museo Cascella in Via Marconi 45 a Pescara, si terrà il primo dei quattro appuntamenti del ciclo "I Cascella e la ceramica" organizzato dalla Delegazione FAI di Pescara.

 

Dopo i saluti del Presidente della Provincia Antonio Di Marco, dell'Assessore alla cultura Giovanni Di Iacovo e dell'Assessore alle tradizioni cittadine Paola Marchegiani per il Comune di Pescara, Massimo Lucà Dazio, Presidente regionale del FAI, e Rosaria Morra, Capo Delegazione provinciale di Pescara, presenteranno l'evento Salotto FAI: "Basilio e i figli a Rapino".

Franco G. Maria Battistella e Loris Di Giovanni parleranno delle origini della maiolica a Rapino e racconteranno delle frequentazioni locali del capostipite della famiglia sin dalla fine dell'Ottocento, della sua presenza con Fedele Cappelletti nel 1905 alla Mostra di Arte Antica Abruzzese di Chieti e del suo trasferimento, tra il 1917 ed il 1918, nella cittadina alle falde della Majella per apprendere la tecnica nella più antica bottega, quella dei Bozzelli. Verrà documentata, attraverso immagini e l'esposizione di esemplari sino ad oggi mai esibiti, la produzione ceramica dei primi anni dell'artista affiancata alle maioliche dei protagonisti locali ed a quelle dei suoi continuatori ed epigoni. Inoltre sarà analizzato il rapporto di Basilio ceramografo con l'architettura.

Ultima modifica il Giovedì, 12 Gennaio 2017 20:48