Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 04 Agosto 2016 13:14

Montesilvano. Ristoratore s'incatena davanti al Municipio. “L'isola pedonale mi fa chiudere”

Scritto da di Angela Curatolo
Sandro Pomante Sandro Pomante foto di Angela Curatolo

De Martinis “L'isola piace alle persone lo dimostrano le indagini di gradimento effettuate”. Sandro Pomante “Chiedo venga ripristinato il traffico da viale Europa sul lungomare”.

 

“Ho messo ieri sera in vendita il ristorante, avevo 7 dipendenti ora solo uno”, le ragioni della protesta del ristoratore montesilvanese, “A me non resta che contestare le decisioni dell'Amministrazione che ho appoggiato cercando sempre di dare per far fare bella figura alla città, ora basta, ho perso 50% di fatturato per l'isola pedonale sul lungomare”

Per Sandro Pomante proprietario di Sapò la pedonalizzazione non è redditizia, “non c'è un progetto, un tema, gli stabilimenti sono chiusi, tre di fila addirittura, non ci sono eventi in questa parte dell'isola” e chiede che venga ripristinato il traffico. Precisa “è giusto il mercatino del giovedì, in Viale Europa, la domenica, ma non la chiusura tutte le sere per tre km, per ”. Riferisce “è partita una raccolta firme da parte di altri locali” e dice “questa isola distrugge le attività”

Eppure “L'isola pedonale piace, sono state fatti delle indagini di gradimento che lo dimostrano.” Il vice sindaco Ottavio de Martinis, toccato dalle parole pubblicate da Pomante in questi giorni sul social, ritiene di non commentare più di tanto la situazione, fa sapere soltanto “il programma di questo anno non possiamo cambiarlo per una sola persona, se ne parla per il prossimo anno, a fine estate siamo disposti a incontrare lui e gli operatori commerciali per discuterne e organizzarci”.

Sui balneatori, l'esponente di FI sostiene che Pomante abbia ragione e postilla “non può per questo, però prendersela con l'Amministrazione, sono privati e decidono loro della propria attività".