Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

 
 
Venerdì, 30 Settembre 2016 21:36

Pescara Chievo, Manaj dal primo minuto.

partita partita

Domani, con inizio ore 18:00, il Pescara accoglierà il Chievo Verona allo Stadio Adriatico. La notizia della vigilia è il rigetto del ricorso volto ad ottenere l’annullamento – o almeno la riduzione – delle due giornate di squalifica inflitte a Zampano. “Ci sarà un Giudice a Berlino!” esclamava il mugnaio di Potsdam, purtroppo si sbagliava.

 

 

 

Era rigore? Certamente. Era espulsione? Sì, di logica conseguenza. Era un gesto gravemente antisportivo meritevole di così dura sanzione per di più inflitta attraverso gli oscuri cunicoli della prova TV? No, naturalmente ed oltre ogni ragionevole dubbio. Mister Oddo, in conferenza, spiega basito ciò che tutti già sanno: “La palla ha toccato prima la coscia e solo successivamente il braccio di Zampano” e tale situazione – scriviamo noi – vale da sola e per convenzione ad escludere la volontarietà del gesto. I tifosi biancazzurri dovranno mestamente constatare di non essere protetti dai “poteri forti” evocati dal senza macchia e senza paura Presidente Preziosi. Giocherà Crescenzi, a suo modo una rivelazione.

 

Nei minuti in campo, infatti, il girovago terzino ex Roma, Grosseto, Crotone, Bari, Ajaccio – tra le altre – ha dimostrato ampiamente di reggere l’urto della categoria. Non era scontato. Nonostante la nostra stima verso di lui, dimostrata dai tanti giudizi positivi mai lesinati, si poteva ritenerlo fisicamente al pari dei suoi omologhi, dunque in ritardo tecnico e tattico. Invece ci ha stupiti e sembra riuscire con disinvoltura ad esprimersi come meglio sa, anche contro avversari di grande calibro. Con Biraghi e Zampano compone un pacchetto terzini di assoluto valore. A proposito di rivelazioni, questo è Oddo su Brugman: “È uno dei pochi giocatori indispensabili che abbiamo, sta compiendo passi da gigante, sa fare bene entrambe le fasi di gioco”. Davvero tra i frequentatori dell’Adriatico c’era qualcuno che non credeva in questo ragazzo? Se sì, anche il più scettico dovrà ricredersi, Brugman è un ingranaggio fondamentale dei meccanismi biancazzurri, quando manca – o non gioca come dovrebbe – la squadra perde in dinamismo, profondità, ritmo, idee. In altre parole, Aquilani dovrà prendere in considerazione l’idea di non fare il regista se vuole giocare in questo Pescara. Il mister, poi, recita il tridente offensivo che schiererà domani: “Caprari, Benali, Manaj”. Che l’albanese avrebbe giocato titolare era in qualche modo trapelato in settimana, ma lo si poteva intuire anche per altre strade. Per prima cosa è un centravanti e ormai è pacifico che la serie A senza quel ruolo diviene più complessa di quanto già sia. Poi abbiamo ormai imparato a conoscere – volte più, volte meno – i processi decisionali che governano il pensiero oddiano: tra quindici giorni, dopo la sosta, rientrerà Bahebeck che ad oggi è avanti nelle gerarchie, bisogna dare una chance a Manaj, altrimenti qualche piccolo malumore potrebbe risultare legittimo. Guai che non accada.

 

Contro il Chievo si tornerà al solito ma mai sgradito albero di Natale, difficile, però, provare ad indovinare le due mezzali. Detto di Brugman, dovrebbero giocare Verre e uno tra Memushaj e Cristante, con il secondo a nostro avviso favorito per far rifiatare il capitano, sempre presente e sempre titolare. Per Verre sarà una grande occasione, deve ritrovarsi dopo prestazioni altamente al di sotto del suo valore e della sufficienza.

 

Il Chievo di Rolando Maran gioca quasi specularmente ai biancazzurri, con un 4-3-1-2: Birsa trequartista a supporto di Meggiorini e uno tra Floro Flores e Inglese, ex pescarese. Il modulo avversario dovrebbe consentire realizzazione alle idee di Oddo, tuttavia un giocatore come Birsa dovrà certamente essere raddoppiato da una delle mezzali.

Sarà una partita ostica contro una squadra abituata alla serie A e spietata nelle sfide alla sua portata, tuttavia il Pescara avrà concrete possibilità di vittoria se riuscirà ad esprimere il suo meraviglioso calcio. E se Manaj decidesse di candidarsi per un posto da titolare buttandola dentro, come si suol dire.

 

Probabili formazioni:

 

Pescara (4-3-2-1): Bizzarri; Crescenzi, Campagnaro, Fornasier, Biraghi; Verre, Brugman, Cristante; Caprari, Benali; Manaj.

A disp.: Fiorillo, Pigliacelli, Bruno, Coda, Zuparic, Aquilani, Mitrita, Muric, Vitturini, Memushaj, Pettinari. All.: Oddo

Squalificati: Zampano (2)

Indisponibili: Bahebeck, Gyomber, Pepe

 

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Cesar, Dainelli, Gobbi; Castro, Rigoni, Radovanovic; Birsa; Meggiorini, Inglese.

A disp.: Seculin, Bressan, Sardo, Spolli, Costa, Gamberini, Hetemaj, Izco, De Guzman, Pellissier, Parigini, Floro Flores. All.: Maran

Squalificati: -

Indisponibili: Cacciatore

chiacchiere da ape