Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Visualizza articoli per tag: CETER

Domenica, 08 Novembre 2020 20:12

Serie B, primo sorriso per il Pescara

Prima vittoria stagionale per il Pescara che all’Adriatico supera il Cittadella per 3-1.

Boccata d’ossigeno per i biancazzurri che, dopo cinque sconfitte consecutive, centrano il primo successo proprio contro la squadra veneta (autentica bestia nera negli ultimi anni) e soprattutto salvano la panchina di mister Oddo. Indiscusso protagonista del match il colombiano Ceter: sua la doppietta che, dopo appena 19’, mette al sicuro il risultato. La terza rete dei padroni di casa porta invece la firma di Vokic, con una magistrale punizione dal limite: anche per il trequartista (giunto in prestito dal Benevento e schierato dal tecnico al posto del più quotato Valdifiori) una prestazione assai convincente. Dopo lo scoppiettante primo tempo, nella ripresa i biancazzurri si limitano a controllare la gara. Al 60’ Cissé accorcia le distanze, ma la rete serve di fatto solo per le statistiche.

 

PESCARA: Fiorillo, Jaroszynski, Scognamiglio, Balzano, Masciangelo, Busellato, Fernandes (74’ Crecco), Bellanova, Vokic (59’ Galano), Ceter (83’ Asencio), Maistro (74’ Valdifiori). All.: Oddo.

CITTADELLA: Maniero, Donnarumma, Ghiringhelli, Frare (45’ Perticone), Adorni, Proia (80’ Gargiulo), Iori (71’ Vita), Branca, D'Urso (71’ Rosafio), Ogunseye, Cissé. All.: Venturato.

Arbitro: sig. Santoro di Messina.

Marcatori: 16’ Ceter, 19’ Ceter, 40' Vokic, 60' Cissé.

Note: ammoniti Masciangelo, Ogunseye, Perticone, Rosafio, Adorni.

Pubblicato in Calcio
Sabato, 26 Settembre 2020 16:49

Pescara-Chievo 0-0

Inizia con un pareggio a reti inviolate il campionato del nuovo Pescara di Massimo Oddo. Il Delfino ritrova subito quel Chievo che proprio all'ultima giornata del torneo scorso lo aveva condannato ai playout, ma la "vendetta" sportiva non si materializza.

Il tecnico biancazzurro opta per uno schema 4-3-2-1, con Ceter terminale offensivo, ed è proprio il possente centravanti colombiano a colpire la parte alta della traversa al 22'; poi due nitide palle-gol per gli ospiti, con Renzetti e Fabbro, ma in entrambi i casi è il numero uno Fiorillo a sventare prodigiosamente.

Nella ripresa la supremazia territoriale è tutta per i padroni di casa, che sfiorano il vantaggio in due occasioni: al 68' Busellato spreca malamente una superiorità (in 3 contro 1) al limite dell'area servendo Di Grazia anziché il liberissimo Galano; al 70' è Bellanova a non trovare la deviazione vincente di testa nella porta clivense sguarnita dopo un perfetto cross sul secondo palo dell'altro terzino Jaroszynski.

Per i biancazzurri un esordio comunque accettabile in attesa dell'innesto dei nuovi acquisti di mercato.

 

Pubblicato in Calcio
Etichettato sotto