Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Lunedì, 28 Novembre 2022 16:15

Montesilvano/consiglio comunale. Voto Variazione bilancio: opposizione abbandona aula

Scritto da redenz

Opposizione: "mancato inserimento a bilancio di una somma finalizzata a favorire il supporto tecnico per la redazione dello statuto sulla Nuova Pescara"

Montesilvano. Si è riunito stamane il Consiglio Comunale per approvare la Variazione di bilancio di previsione, un riallocamento nei vari capitoli di bilancio con il sostanziale stanziamento di circa 356 mila euro per il personale dipendente. Lo riferiscono i consiglieri comunali dell'opposizione.

"Come prevedibile, il mancato inserimento a bilancio di una somma finalizzata a favorire il supporto tecnico per la redazione dello statuto sulla Nuova Pescara ha fatto infervorire le opposizioni che hanno manifestato tutto il loro dissenso".

Secondo Giovanni Bucci (M5S), che ha dato il la al tema, “Si tratta dell’ennesimo tentativo di boicottare il percorso della Nuova Pescara”.

Anche il Consigliere Enzo Fidanza (PD), Presidente della commissione Statuto del nuovo ente ha ribadito la sua contrarietà alla scelta, dichiarando “di registrare sfortunatamente una mancata volontà politica di dar seguito agli impegni presi in sede di ultimo bilancio, mettendolo in difficoltà rispetto al lavoro sinora portato avanti e per il quale sono stato votato anche da questa maggioranza. Un atteggiamento irresponsabile di cui pagheremo le conseguenze”.

Gli fa eco la consigliera dem, Romina Di Costanzo, che aggiunge “Un problema di carattere tecnico legato alle modalità di attribuzione di una consulenza non può trovare giustificazione in un mancato stanziamento di somme nella variazione del bilancio, che è espressione di volontà politica, sulla quale avevamo registrato un’ampia convergenza. Purtroppo, assistiamo a continui rallentamenti su gran parte dei nostri emendamenti, benchè approvati all’unanimità. Penso ad esempio al tema crisi energetica, oggi tanto di attualità: alle comunità energetiche, su cui si procede a rilento, senza aver avviato nel frattempo neppure una manifestazione di interesse finalizzata a raccogliere gli elementi conoscitivi delle potenzialità del territorio, l’energy manager che è stato individuato con anni di ritardo, le diverse opportunità di efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabili negli edifici comunali. Tutte indicazioni di visione che avrebbero consentito di far fronte alla crisi energetica in maniera preventiva, piuttosto che solo emergenziale. Anche il riconoscimento a monumento ambientale della duna naturale avrebbe potuto costituire un punteggio aggiuntivo al percorso di riconoscimento della Bandiera Blu. Tuttavia quelle che ho citato sono solo proposte che attengono all’amministrazione della città, cosa ben diversa dalla redazione dello statuto del nuovo ente. L’atteggiamento politico di temporeggiamento che registriamo da mesi ci destina invece all’estinzione, piuttosto che governare con il giusto protagonismo il processo della Nuova Pescara, a beneficio del nostro territorio”. Al momento della votazione, dopo che il consigliere Fidanza e Bucci avevano espresso la dichiarazione di voto di contrarietà alla variazione, tutti i consiglieri di opposizione hanno abbandonato l’aula.

chiacchiere da ape